Abito da cocktail anni Settanta: un mix fra glamour ed eccentricità

La moda anni Settanta rispecchia un'epoca trasformista e anticonformista che riprende in gran parte quelli che erano stati i tratti salienti dello stile anni Sessanta: un mix perfetto di glamour ed eccentricità, uno stile rumoroso anche nei suoi elementi più semplici (vedi la rivincita della t-shirt bianca con slogan e dei jeans!). Non è facile ispirarsi a questo stile, specialmente se vuoi creare un abito da cocktail anni Settanta che renda la tua figura femminile e allo stesso tempo ti dia un tocco di originalità ed eleganza!

Per questo motivo, ti suggerisco alcuni modelli chiave a cui puoi ispirarti per prendere spunto dalla moda anni Settanta e creare il tuo abito da cocktail.

 

-Abito da cocktail svasato

Questo modello di abito da cocktail anni Settanta presenta la linea "a campana" molto in voga in questi anni. L'abito si presenta con una linea morbida sul torace e un collo modello camicia con abbottonatura che arriva fino al bacino o abbottonatura a polo (che arriva fino al seno). In alternativa puoi pensare ad un collo a V o a scialle a seconda dei tuoi gusti. La linea è morbida e con cintura in vita realizzata con lo stesso materiale dell'abito, la gonna è svasata ed è preferibilmente lunga al ginocchio. Il modello tipico secondo la moda anni Settanta è di colore nero con passamaneria bianca, altrimenti puoi pensare a colori come il turchese, corallo, color nocciola, melange, verde acqua, rosa salmone, mentre le fantasie floreali o geometriche sono sicuramente le più indicate se vuoi realizzare un abito da cocktail anni Settanta che si rispetti! I tessuti da scegliere sono lo chantung in cotone , il mikado, il piquet, il cady o il lino.

Labito da cocktail anni Settanta

 

-Abito da cocktail a trapezio

Questo modello rappresenta il tipico abito da cocktail anni Settanta: una linea che si allarga verso il fondo in modo ampio ma senza sfiancature. Solitamente senza maniche o con giro manica "americano" , il girocollo sostiene l'abito ed è spesso applicato un prolungamento di tessuto che si può annodare di lato o dietro. I colori che valorizzano questo abito sono vivaci: a fantasia, arancione, color corallo, verde, azzurro e giallo. Il tessuto scelto è solitamente morbido e leggero come lo chiffon, georgette e voile.

-Tuta da cocktail

Oltre all'abito da cocktail anni Settanta, se desideri un outfit davvero originale ma allo stesso tempo elegante e raffinato ti consiglio la tuta da cocktail: si tratta di una tuta a pantalone stretto sulla gamba che si allarga in maniera ampia dal ginocchio in giù, il famoso pantalone a zampa di elefante che rispecchia in pieno la moda anni Settanta! Questa tuta stretta e aderente in vita presenta un'abbottonatura sul davanti che parte dal collo (rigorosamente a camicia) fino a scendere sul bacino. Le maniche possono essere lunghe e ampie con ripresa sul polso, o a giro manica se si tratta di un modello più estivo. Per questo modello andranno bene tessuti di medio spessore come il crêpe satin, chantung, cady, lino e gabardin e fantasie geometriche o floreali (non troppo vistose) e colori come verde, azzurro in tutte le tonalità, beige, grigio chiaro e rosso amaranto.

Idea

L'idea

Basta un attimo... per un'idea vincente.

 
Il progetto

Il progetto

Una accurata fase di progettazione

 
Il tessuto

Il tessuto

Morbide carezze per un vestito di classe.

 
Le misure... su misura

Le misure... su misura

La realizzazione.